4a ritorno - Calcio Club Lonigo

Vai ai contenuti

Menu principale:

4a ritorno

LE CRONACHE > 2007/2008

AM. MONTEBELLO - C.C. LONIGO  2 - 4 Mancini, Zazzaron, Spoladore, Volpato.
4a giornata ritorno 22 febbraio 2008

Già dall’allenamento di martedì si intuiva la determinazione a dare un seguito alla serie di risultati positivi che allontanano, la squadra dal fondo classifica e il brutto ricordo di un’andata da dimenticare anche se il rimpianto che si potesse fare meglio, rimane. Ma i numeri in questa fase parlano a favore: 8 punti in quattro partite con una media di 2 punti a partita. Non male ragazzi!!! Questo è sufficiente a dare la giusta carica per continuare in questa direzione con l’opportuna consapevolezza che non è il momento di abbassare la guardia non solo perché la risalita della classifica è un’impresa lunga e impegnativa ma anche e soprattutto in vista del prossimo appuntamento contro la prima in classifica.La prima parte della gara offre ben pochi spunti per la cronaca, i reparti del Lonigo sembrano due: difesa ed attacco, tanto che i movimenti offensivi risultano prevedibili e mai incisivi proprio per il vuoto centrale che inibisce il raccordo tra di essi. Il primo episodio degno di nota lo offre Gigio al 21° min. con un tiro sopra la traversa, ma pochi minuti più tardi, al limite dell’area, un fallo di mano da ultimo uomo di un avversario fa balzare in piedi la panchina a chiedere l’estrema punizione per il giocatore, ma la clemenza del direttore di gara concede soltanto il calcio piazzato, che si conclude poi con un nulla di fatto. Sempre di più è visibile un assedio pressante degli “orange”  sui contendenti tanto che, con Volpato prima, il quale con un bel tiro da fuori area a portiere lontano dai pali sbaglia di poco la mira e Salva poi con un pericoloso colpo di testa, si arriva due volte vicini al goal.
Ma il destino a volte ha in serbo amare sorprese e questa è una di quelle volte perché da un banale errore difensivo del Lonigo nasce l’azione che porta il Montebello in vantaggio proprio allo scadere del tempo. Dentro gli spogliatoi tra l’incredulità generale per il goal appena subito, Percali decide di compiere degli spostamenti di ruolo, che poi si riveleranno decisivi, per rendere più efficace l’azione dei nostri.
Alla ripresa si ricomincia a pressare l’avversario sulla propria metà campo e questo permette di trovare degli episodi interessanti come il pareggio negato dal portiere montebellano su una punizione ben piazzata da Gigio. “Ma attenzione ai fuorigioco” commentiamo dalla panchina. Neanche il tempo di dirlo che al settimo minuto proprio su contropiede arriva il 2 a 0. A questo punto per i contendenti sembra una partita in discesa. Ma due minuti dopo scatta la svolta del Lonigo, a dare il “LA”, all’orchestrale rimonta, l’avvocato – Mancio che con un guizzo fulmineo in mezzo ad un’area affollatissima sorprende tutti e và a colpire, di testa, una palla calciata dalla bandierina che si infila sulla sinistra del portiere, lasciando attonita la difesa avversaria colpevole d’averlo lasciato completamente smarcato. Il Montebello sembra non voler mollare e prova ad allungare le distanze al 14° con una punizione ben calciata, ma Denis, il guardiano dei pali, fa capire che non è aria. Sei minuti più tardi sul fronte opposto è il nostro Zazza a rimarcare che il vento sta cambiando, colpendo abilmente su calcio piazzato, una palla dai venticinque metri che si infila sull’incrocio del palo opposto riporta la squadra sul pareggio. “C’è la consapevolezza di aver fin qui giocato con intelligenza ma anche di poterla vincere questa partita” così sembra voler gridare Gigio al 26° minuto quando con una bordata impeccabile porta il Lonigo in vantaggio 2 a 3. L’entusiasmo in panchina ha il sopravvento allietata, tra l’altro, dalle …zzate di Manega (intento a riscaldarsi davanti al mister che dà l'impressione di non notarlo). Il Montebello sembra rassegnato non ha la forza di reagire e quasi allo scadere Volpato servito con classe da Lele punisce inesorabilmente gli avversari siglando il definitivo 2 a 4.

Complimenti a tutti!!!!

Damiano Cera
Il via dell’incontro è stato anticipato da una minuto di silenzio chiesto dal direttore di gara in memoria della sua compagna scomparsa da pochi giorni. Con senso di partecipazione al lutto, tutto il Calcio Club Lonigo porge con profondo dispiacere le più sentite condoglianze


 
Torna ai contenuti | Torna al menu