5a ritorno - Calcio Club Lonigo

Vai ai contenuti

Menu principale:

5a ritorno

LE CRONACHE > 2007/2008

C.C. LONIGO - REAL S.PIERO  3-0 Spoladore, Bellini, Volpato  
5a giornata ritorno 29 febbraio 2008

Non siamo più increduli e sbalorditi.
Noi, ci crediamo sempre, ora! Non siamo più l'ultima della classe!
Siamo squadra da temere. Squadra con la S maiuscola.
Perchè anche questa sera gli undici di mister Percali hanno dato una prova superlativa!
Il Real S.Piero, prima in classifica è stata "abbattuta". Con onore. E con merito.
Possono recrimininare qualsiasi cosa: arbitraggio, falli non visti, palloni non raccolti dai raccattapalle (ma quando mai?), o traverse o pali centrati.
Ma noi abbiamo VINTO!
E nulla ci impedisce di urlare ed esultare! 3-1!
Nulla ci impedisce di dire che noi siamo stati i più forti. Vogliamo anche, i più fortunati. O gli unici sfortunati, visto che l'unico goal del S.Piero, è stato su un nostro maledetto autogoal! E questo giustifica ancor più la nostra esultanza.
Lasciateci perdere stasera: siamo euforici, siamo a tre metri sopra il cielo.
Lasciateci questo momento di "sballo e perdizione"!!!
Perchè giocare col S. Piero non si scherza e non si può sbagliare!  Maiiii!
Perchè il S. Piero gioca solo per vincere, ed imporre un gioco nervoso ed offensivo (parliamo di calcio ovviamente)! Dove non si molla mai presa e grinta.
E questo sotto molti aspetti è da lodare e da portare come esempio. Perciò, bravo S. Piero!
La cronaca:
ll Lonigo sblocca il risultato al 12° del primo tempo grazie ad una prodezza di Gigio, che prendendo un pallone libero da i terzini avversari, veniva scagliato in porta dallo stesso, con un tiro al volo che sorprendeva il portiere avversario.
E qui comincia il gioco: il S.Piero, sbilanciato senza paura in avanti, sfiorava il goal su punizione ben battuta e deviata sulla traversa dal nostro magistrale portiere Denis! Che tra i pali, in diversi occasioni non si faceva sorprendere ed trasmetteva carattere e sicurezza ai nostri giocatori.
Il primo tempo si chiude in vantaggio, ma con il S.Piero in pieno recupero e molto in offensiva!
Alla ripresa, il pareggio, su autogol del bravo Negretto, che su un incomprensione col nostro portiere, accarezzava la palla in rete.
Ed è pareggio. Ed è quasi terrore! Stiamo mollando! Il S. Piero ci opprime e spinge sulle fasce!
Ma vuole caso che grazie ad una punizione-cross battuta dall'inossidabile miglior in campo Zazza, il Bellu incorna secco in rete per il 2 a 1!
Esultiamo! Bravo Bellu a crederci sempre! Bravo Zazza a non mollare mai!
I minuti non passano e gli ospiti sono inferociti, per qualche fallo non fischiato e, anche, per qualche fallo "cattivello" fatto da loro!
Ma il capolavoro della vittoria deve ancora venire.
Diciamolo francamente: su fuori gioco quasi evidente, Marco Lovato scattava da solo, con uno stile  nettamente "inzaghiano" (mi ucciderà martedì agli allenamenti visto la sua fede Juventina),  solo e davanti al portiere calciava in rete! Bravo bocia! Il goal è meritato visto  i km percorsi e la grinta enorme su tutti i palloni!
La vittoria è fatta. Ce la possiamo fare!
E ce la facciamo! il risultato è solido! Il fischio finale sancisce il verdetto! 3 a1!
Io ho rischiato l'infarto. Il Perca di perdere i suoi lunghi capelli. Salva di diventare grasso, il Pero di tenere all'Inter ed il kuke al Milan!
Diteci quello che volete, che siamo antipatici, vecchi, buffoni o "stronzi".
Ma qui si vince! A modo nostro e tra di noi, si vince!
E tra noi vincere ci carica e ci diverte. Qualsiasi squadra sia: la prima sconfitta del fortissimo S. Piero, che quella con l'ultima in classifica.
Perchè alla fine si ride e si sta insieme, nonostante tutto!
Perchè poi il  terzo tempo con il Geme è ancora più bello!
Perchè il calcio è lo sport più bello del mondo per noi! E nulla ce lo rende diverso!

Grazie a tutti i giocatori:bella partita! Bella vittoria.
Venerdì prossimo si riposa e si mangia tutti insieme con Pasquino e Geme!
A martedì!
Acciacchi permettendo!

Dal Giampe, a bordo campo.

P.S.: caro Geme, la besciamella ha più calorie della panna da cucina, caro mio!


 
Torna ai contenuti | Torna al menu