11a ritorno - Calcio Club Lonigo

Vai ai contenuti

Menu principale:

11a ritorno

LE CRONACHE > 2007/2008

C.C.Lonigo - Pol. Lonigo'90  1-2 (Lancia)
11a giornata ritorno 18 aprile 2008

Questa volta sarò breve e pragmatico.
Perchè il mio umore non è allegro e sereno come sempre.
Hei ragazzi, nulla di grave, per carità. Nessuna tragedia.
Anche se di "tragico" ( e sottolineo le virgolette) c'è il risultato di questa ultima partita,che doveva essere la partita più importante,
non tanto per i punti, che al fine della classifica non incidevano molto, ma per la partita quasi simbolo di questo nostro strano campionato.
Ovvero il derby, e di derby vero, davvero si parla, ovvero quella con la squadra della Polisportiva '90 di Lonigo, appunto.
Partita, partita col piede sbagliato, perchè giocata non nel campo parrocchiale di Madonna, ma nel loro, in quello del Patronato,
dove ognuno di noi (o quasi) ha dato i primi calci al pallone sotto la guida dell'indimenticabile Momi Gaglian. Un campo per noi
corto e stretto. Ma anche questa è una scusa. Diciamocelo.
Partita tesa e nervosa. Con poco gioco e poche azioni significative. Con lanci sulle fasce e molte reti sbagliate.
Ma due goal da noi subiti,su le uniche due azioni, (di rilievo) degli opposti, che si regalavano una indimenticabile vittoria,
dopo un ritorno infelice, con una doppietta del mastodontico Mangia.
Per noi, spettacolare goal, ed unico, su colpo di testa di Lele Lancia, su uscita del portiere.
Il resto delle giocate sono tutte per noi, per recuperare lo svantaggio, ma sia la "sfiga", sia l'arbitro, ci sono stati fatali.
Il nostro campionato si chiude con un quinto posto che alla fine omaggia lo splendido girone di ritorno.
Ma che ci lascia l'amaro in bocca per la sconfitta.
La pagella è per un 5 politico a tutti. Non tanto per l'impegno, ma per la "figuraccia"...

La serata si è chiusa con una sportivissima cena tutti insieme, Lonigo e Pol.Lonigo '90, per festeggiarsi e "coglionarsi".
Adesso ci aspetta il torneo primaverile: girone unico, e poi scontri diretti. Niente scuse o alibi assurdi.
Il motto è giocare bene e possibilmente vincere a testa alta.
E divertirsi. Perchè il nostro calcio è un gioco. E sopratutto una passione.

Giampe.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu