3a andata - Calcio Club Lonigo

Vai ai contenuti

Menu principale:

3a andata

LE CRONACHE > 2012/2013

La Favorita ’93  -  C.C. Lonigo    0 – 0  
3a giornata andata

Formazione: Barcaro, Bressan, Bacoi, Tanferi, Todescato, Cristian, Mizzon D., Zazzaron, Iobbi, Festugato, Girardi – Zordan, Dian, Valle F., Daniel

Monticello di Fara, 19.10.2012
ANCORA INVIOLATA LA PORTA DEL C.C. LONIGO
Spalti gremiti, temperatura ideale e un terreno in perfette condizioni, fanno da cornice per questa attesa sfida al vertice della terza giornata di campionato.
Le due capoliste si affrontano a viso aperto, entrambe intenzionate a portare a casa l’intera posta e ne risulta, a dispetto di uno zero a zero che potrebbe sembrare salomonico, una bella partita, ben giocata da entrambe le formazioni e con occasioni sia da una parte che dall’altra. Inizio favorevole ai padroni di casa con una supremazia nel possesso palla che non mette però i brividi agli avversari che, passati dieci minuti alzano un po’ il ritmo e il pressing sui portatori di palla con il dinamismo dell’ottimo centrocampo leoniceno e l’inerzia della partita cambia totalmente. Per un quarto d’ora il Lonigo detta legge e crea due grosse occasioni per portarsi in vantaggio; prima con un colpo di testa e poi con un tiro di destro su un veloce contropiede, entrambe a tu per tu con il portiere, sempre da parte di Festugato, che nella prima occasione indirizza alto, mentre nella seconda costringe il portiere ad un gran salvataggio, lasciandoci il dubbio se si sia trattato di un’occasione sprecata o di un miracolo del portiere. Passato lo spavento i padroni di casa si riprendono e sono loro poi a creare, nel finale di tempo, due occasioni per portarsi a loro volta in vantaggio, ed anche in questo caso, una la sprecano e l’altra viene sventata da un ottimo intervento di Barcaro.
Il secondo tempo è l’esatto contrario del primo, dove, dopo una prima parte equilibrata, è il centrocampo della Favorita ’93 che prende in mano la partita e crea i maggiori pericoli chiamando ancora in causa Barcaro, autore di un’ottima prestazione. Il Lonigo soffre e sembra sul punto di capitolare ma non si disunisce e si difende diligentemente, finendo poi in crescendo nella parte finale della partita e nei minuti di recupero,anzi,  crea le due occasioni che avrebbero potuto rompere definitivamente l’equilibrio con un bel sinistro di Dian che costringe il portiere avversario ad allungarsi in tuffo e deviare con le punte delle dita il pallone a fil di palo e quindi in calcio d’angolo, e poi con un colpo di testa di Girardi che costringe ancora il portiere ad un colpo di reni per alzare un pallone destinato sotto la traversa.
Perfetta parità, quindi, sia nel risultato che nelle occasioni e nel gioco espresso, che lasciano le formazioni al vertice della classifica, raggiunte ora dal Montebello  vincente  fuori casa con lo Spagnago.

By Belu 2012

 
Torna ai contenuti | Torna al menu