Paure e Sospetti - Calcio Club Lonigo

Vai ai contenuti

Menu principale:

Paure e Sospetti

LE CRONACHE > 2011/2012

PAURE E SOSPETTI

___________________________________________________________________
Dopo le nuove rilevazioni di Gervasoni, si infittiscono le voci di un coinvolgimento
del Calcio Club Lonigo e del suo allenatore.

___________________________________________________________________

Crescono i sospetti di combine in casa del Calcio Club Lonigo dopo la mancata qualificazione alla fase finale Elite, e per i corridoi della sede sociale si sente sussurrare spesso il nome di mister Percali. Dopo l'importante vittoria contro il Boca Junior da parte del Lonigo, guidato però nell'occasione dal dirigente/mister/giocatore Bellini P., che sembrava proiettare la compagine leonicena addirittura verso il secondo posto nel girone, dietro solo all'inarrivabile (per quest'anno) A.C. Spagnago, ecco arrivare nelle due partite successive, due risultati negativi; pareggio a Gambellara contro una delle ultime in classifica e, addirittura sconfitta a Montorso, frutto a detta di molti osservatori, di formazioni largamente rimaneggiate messe in campo da Mister Percali, complice anche dell'assenza (sarà stato un caso?) di Bellini. Bocche cucite tra i giocatori, anche se i musi lunghi di alcuni di loro la diceva chiaramente lunga. Nella successiva partita con il Montebello, solo il provvidenziale gol del raddoppio siglato (guarda caso) da Bellini, entrato a sorpresa ed inaspettatamente in campo nella ripresa (prima presenza stagionale), smorzava i tentativi di pareggio degli ospiti e lanciava i propri compagni verso il tre a zero finale ed alla prospettiva di potersi ancora qualificare.
Ma veniamo all'atto finale.
Nell'ultima partita del girone contro il Sossano (già matematicamente secondo e con la testa già ai playoff) e con le altre squadre che avevano già concluso le loro fatiche, al Lonigo era "sufficiente" vincere per qualificarsi alle fasi finali e giocarsi il titolo provinciale. E così sembravano andare le cose almeno fino all'inizio della ripresa quando, con i leoniceni in vantaggio per 2 a 1 e con partita e qualificazione praticamente in mano, iniziava lo show di Mister Percali (che non ha mai nascosto la sua simpatia per il torneo di consolazione "primavera") che con una girandola di cambi (sei in totale per tutti i componenti della panchina ed in rapida successione ogni 3-4 minuti) scombinava gli equilibri della squadra ponendo le basi per quello che sarebbe stato il logico epilogo della partita con un salomonico 2 a 2 che regalava di fatto la qualificazione agli amici/avversari della Clinica del Sorriso. Ora, sappiamo tutti che Mister Percali è diventato famoso in tutto l'ambiente calcistico amatoriale per effettuare sempre i cambi con il contagocce, ed averne fatti ben sei in soli venti minuti e dire che la cosa faccia nascere dei sospetti non è certamente un eufemismo. Facce sgomente tra i giocatori e silenzio stampa fino alla ripresa degli allenamenti, quando il mister si ripresenta ed entra negli spogliatoi sfoggiano uno smagliante sorriso a 32 denti (peraltro bianchissimi) e mostrando due ponti nuovi di zecca, dopo avere compiuto in settimana (come da indiscrezioni avute da fonti molto attendibili) un viaggio a Monteviale.
Il Mister non ha voluto rilasciare interviste ma, a microfoni spenti, ci ha confidato di non ritenere la squadra di quest'anno all'altezza di lottare fino in fondo per il titolo provinciale e di avere quindi "sperato" di non qualificarsi per partecipare al meno impegnativo (almeno sulla carta) torneo primavera, per dare modo alla squadra di crescere ulteriormente nell'amalgama e nell'autostima e gettare le basi per una scalata al titolo per l'anno prossimo.
Abbiamo esordito nell'articolo con : paura e sospetti ; possiamo concludere con una domanda : paura (del torneo Elite) o attaccamento alla squadra ? Se arriveremo in alto......avrà avuto ragione lui.  Forza Mister … forza CCLonigo.

Dalla redazione Bellu Sr.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu